Supplenze: è possibile essere insegnante e ATA se i contratti non sono contemporanei

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Supplenze: è possibile essere insegnante e ATA se i contratti non sono contemporanei

Può un docente accettare un incarico ATA?

E chi lavora come personale ATA può diventare docente?

La risposta è affermativa, però ci possono essere delle conseguenze, perché ovviamente non si è correttamente completato il rapporto di lavoro che riguarda o il rapporto di docenza o gli incarichi amministrativi, tecnici e ausiliari.

Penalità per personale ATA

Se si abbandona un incarico come supplente ATA infatti, non si possono avere altri incarichi di supplenza né dalle graduatorie di seconda o terza fascia né dalle graduatorie ad esaurimento, ma ciò vale solo per l'anno scolastico in corso.

Penalità per docenti

Se un docente abbandona il servizio, vale la stessa cosa, ovvero non potrà avere altri incarichi da graduatorie per tutto l'anno scolastico in corso. 

Non è prevista la contemporaneità dei lavori

Nel corso dell'anno, una persona può svolgere un lavoro sia come personale ATA sia come docente purché, chiaramente, i ruoli non si sovrappongano nello stesso momento, in base all'articolo 4 del Regolamento delle supplenze (dm 131/07).

I contratti quindi non devono essere contemporanei, e ben separati.


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio